Il Morbo di Crohn e la Cannabis: la testimonianza di un giovane in cura.

intestino_colon

“Preferisco essere illegalmente vivo che legalmente morto”, così un ragazzino americano di 15 anni, Coltyn Turner, ha commentato la sua situazione dopo essere guarito grazie all’uso della cannabis a scopo terapeutico. L’adolescente infatti soffriva di un grave disturbo, il morbo di Crohn, una malattia infiammatoria cronica dell’intestino che porta a forti dolori addominali, diarrea, vomito e perdita di peso. La malattia tormentava il ragazzo tanto da costringerlo su una sedia a rotelle per mancanza di energia. Dopo aver provato varie cure classiche senza successo, la famiglia del giovane ha deciso l’anno scorso di provare cure alternative a base di marijuana, in particolare olio di cannabis. Questo ha comportato il trasferimento di tutta la famiglia dal Midwest a Colorado Springs dove è legale per alcuni pazienti pediatrici la prescrizione del derivato della marijuana.

Una decisione che si è rivelata vincente visto che il ragazzo non ha accusato più nessun sintomo. In cura dal marzo del 2014, solo quattro mesi più tardi il 15enne infatti è stato in grado di lasciare la sua sedia a rotelle e camminare cinque miglia su una montagna. Infine ad ottobre la colonscopia ha trovato che il suo colon era libero da infiammazioni e alla fine dell’anno il ragazzo ha potuto dire addio a tutti i disturbi. Il suo caso è stato presentato in diversi congressi come caso limite degli effetti positivi della cannabis terapeutica per particolari patologie.

Fonte

Morbo Di Crohn

Informazioni su Furiadicheb

Nato nel 1985 in una italia ancora lontana dalla crisi del 2000, vissuto, per fortuna, lontano da tutte le tecnologie per 15 anni, purtroppo poi hanno invaso anche me e la mia vita. Ora mi ritrovo in questo sistema, marcio, obsoleto, da cui è impossibile liberarsi, quindi cerco di parteciparvi al meglio. Juventino di fede. Nessuna fede politica e religiosa. Ancora alla ricerca di me stesso, chissà se mai lo troverò. Ho valori importanti che non mi servono a nulla. Lavoro ma giusto per guadagnare qualcosa. Credo nell'amore, quello vero, sincero, appassionato, antico, non quello di oggi. Solo l'amore può salvarci. Nient'altro. Adoro gli animali, sono migliori di noi. Meriterebbero di stare da soli e in santa pace su questa pianeta, senza la presenza del virus umanoide che lo sta distruggendo.

Precedente Periodontite: chi soffre di psoriasi potrebbe svilupparla. Legame tra le due malattie. Successivo Che sofferenza l'estate .....