Non c'è pace senza la giustizia climatica!

Non c’è pace senza la giustizia climatica!

Non sarebbe anche ora di fare le cose sul serio per un clima migliore? La Cop21 risolverà qualcosa? Perchè ho cosi tanti dubbi in merito? D’altronde ricordiamo pure il più recente e infruttuoso (a conti fatti) “Protocollo di Kyoto”. E’ servito a qualcosa vista la situazione drammatica in cui ci troviamo? In Australia la temperatura media è aumentata notevolmente, tra bagni e bellezze al mare, sembra piena stagione balneare, intanto però la stessa Australia sta trovandosi ad affrontare una desertificazione che avanza inesorabilmente soprattutto nelle zone interne del continente. La siccità sta imperversando anche nella bassa Europa; conoscete tutti la storia delle polveri sottili con conseguente allarme nelle metropoli italiane. Leggevo su Geo Magazine che anche lo stato della California si trova in una situazione simile, non piove da tempo immemorabile. Mi manca la pioggia, il suo suono, il suo potere rilassante (quando sei in casa è chiaro!). Pioggia e inondazioni che invece, non hanno risparmiato l’Inghilterra e alcune zone degli Usa, in nazioni come Colombia, Brasile, e buona parte del resto del Sud America, il caldo la fa da padrone. Soprattutto in Brasile (una delle potenze più inquinanti) i picchi di calore ormai raggiungono facilmente quelle delle regioni africane. Per non parlare della stessa Africa! Insomma è un casino! Nessuno ha mai fatto nulla per questo. Si è sempre solo parlato. La confusione inoltre, regna sovrana. La NASA parla addirittura di una prossima MINI Era Glaciale, altri scienziati invece allarmano sulle temperature medie mondiali che continueranno ad aumentare. Siamo circondati da imbecilli. Perdonatemi ma penso esattamente questo. Li voglio proprio vedere queste nazioni che hanno fondato le loro economie su materiali fossili e quindi inquinanti, adattarsi alle direttive arrivate dalla Cop21! Ah Ah Ah. Mi vien da ridere. Ma chi ci crede!? I fatti invece è ciò a cui credo. Vediamo una terra malata ormai da decenni e negli ultimi anni la sua patologia ha accellerato in maniera allarmante. Se continua cosi, in pochi anni, tante persone moriranno a causa del clima estremo e molte saranno costrette ad abbandonare la loro terra ormai invivibile. L’umanità si ammasserà in quelle poche zone rimaste dove il clima permette la vita. Questo è lo scenario futuro, frutto soprattutto di uomini ignari e altri meno, che hanno mangiato e continuano a farlo, a discapito dei soliti innocenti, miliardi, che ci rimetteranno le penne.