È inutile. Se vogliamo trovare un difetto importante alla Juve 2017, è questo: il famigerato calo di tensione. Passaggi totalmente sbagliati anche a distanza di due metri, falli evitabili, distrazioni difensive. Ecco la Juve che diventa una squadretta quando abbassa la tensione emotiva. Come se non riuscisse a vivere senza avere una motivazione o pressione importante. Ieri, non inganni il 4-1, è stata davvero una brutta Juve. Il Palermo è una squadra di serie B. Improponibile allo Stadium contro la vecchia signora. Eppure ha creato più occasioni dell’inter. Questo vuole dire che i bianconeri hanno approcciato male la gara con presunzione e troppa arroganza. A quel punto diventi prevedibile anche per una squadra di basso livello tecnico. Il primo gol è arrivato su una disattenzione palermitana, Higuain coglie impreparata la difesa è Marchisio chiude in rete il rimpallo. Poi la punizione di Dybala e la gara è già chiusa. Insomma la Juve ottiene il massimo giocando poco e male. Guai a presentarsi così contro il Porto. Li saranno dolori.