Allungo decisivo sul Napoli? Non lo sappiamo ancora. Sicuramente è stato un sabato importante, i partenopei si fermano contro l’Atalanta e noi con l’Empoli facciamo bottino pieno. Ottimo! Forse abbiamo distanziato del tutto una diretta concorrente per lo scudetto. E la incontreremo a Torino fra due giorni per la semifinale di Coppa Italia. Sarà una partitaccia. Loro arrabbiati per la sconfitta meritata contro una super Atalanta, noi convinti della nostra forza potremo peccare di presunzione. La gara contro l’Empoli è filata via liscia, troppa la differenza tecnica, i toscani ci hanno messo tutto l’impegno possibile, costruendo anche delle belle trame di gioco ma quasi mai sono arrivati dalle parti di Neto. Nel secondo tempo i bianconeri hanno deciso di voler chiudere la pratica e la gara è finita in quel preciso momento. Sugli scudi Mandzukic, un secondo tempo da 8 in pagella, in ombra molti dei titolari come Cuadrado, Pjanic, Marchisio, anche Higuain (autore comunque di una buona prestazione di aiuto al servizio dei compagni, peccato per i gol mancati). Parecchio turnover (chiaramente il pensiero era alla Coppa Italia).

Qui trovate la sintesi completa della gara:

Juventus – Empoli 2-0 la sintesi completa

Non mi sento di dare dei voti (tranne a Mandzukic, migliore in campo secondo me, soprattutto nella ripresa), la gara è stata troppo falsata da una evidente superiorità tecnica e fisica.